Problemi di erezione quando si invecchia. Mito o realtà?

Le disfunzioni sessuali sono tra i temi più complessi della vita umana, tanto che molte volte si decide di non cercare soluzioni e si lascia che ogni inconveniente trovi la sua “soluzione spontanea”. Questo può succedere per diverse ragioni: maschilismo, vergogna o insicurezza. La salute sessuale è molto importante, tanto fisica che mentale, perché influisce sulla sensazione di benessere e sulla capacità di intervenire in aspetti importanti della nostra vita come amare o lavorare. Anche se è vero che la sessualità è una delle aree comportamentali dell’essere umano più sconosciute, questa cosa diventa ancora più inesplorata quando si tratta di adulti anziani. Siamo una società che invecchia continuamente, la sessualità dovrebbe essere vita in maniera affettuosa e sentimentale per tutta la nostra esistenza. Le modifiche dei comportamenti sessuali si devono in parte, senza dubbio, al processo di invecchiamento, questo si traduce tra le altre cose in problemi di erezione.problemi di erezine

Invecchiare produce cambiamenti anatomici negli organi di riproduzione maschili, questo oltre alle modifiche funzionali in tutte le fasi del ciclo sessuale. I principali cambiamenti nell’uomo sono:

  • Erezioni più lente e meno complete
  • L’erezione scende molto rapidamente dopo l’eiaculazione
  • L’orgasmo è molto più breve

I cambiamenti anatomici, funzionali e fisiologici degli organi sessuali degli adulti anziani non portano intrinsecamente la cessazione dell’attività sessuale, ma piuttosto esigono un adattamento continuo che permetta di evitare le frustrazioni e situazioni di ansia prima di qualsiasi incontro sessuale. Anche se è vero che a partire dai 30 anni il testosterone comincia a diminuire nell’organismo in maniera continua a un tasso di 1,5% annualmente, questo è uno dei fattori che può essere curato e togliere dalla lista le cause dei problemi di erezione nell’adulto anziano. Il sesso e la sessualità giocano un ruolo molto importante per invecchiare in maniera salutare e piena.

Problemi di erezione negli anziani

Numerosi studi sono arrivati alla conclusione che la diminuzione della sessualità o dell’attività sessuale e i problemi di erezione con la vecchiaia si relazionano con i cambiamenti fisici dovuti all’età, all’avere una partner disponibile e alla capacità della coppia per avere un incontro sessuale, così come anche l’influenza delle aspettative e attitudini che sono imposte dalla società e i fattori psicologici propri di ogni anziano.

La vergogna o l’ignoranza, porta generalmente gli anziani a non consultare specialisti. La maggior parte dei casi di problemi di erezione negli anziani si devono a molti fattori, disturbi vascolari, alterazioni nel sistema arterioso, sindrome da insufficienza venosa, tra le altre.

Inoltre, nei problemi di erezione ci influiscono anche i medicinali e le abitudini tossiche degli anziani, questo oltre a qualsiasi altro disturbo metabolico o endocrino, diabete (che porta non solo problemi di erezione, ma anche diminuzione delle libido), problemi neurologici, insufficienza renale e cardiaca, tutte queste malattie o patologie sono frequenti negli anziani e colpiranno la loro capacità di condurre una vita sessuale completa.

Quando si parla della vita sessuale degli anziani siamo piuttosto ignoranti, anche se questo tragitto è sicuro per ognuno di noi. Tuttavia, bisogna sapere che non esiste un limite cronologico a partire dal quale la vita sessuale di un uomo e donna in età avanzata deve sparire. I problemi di erezione negli anziani sono problemi reali e colpiscono un uomo nel mondo in qualsiasi momento della sua vita. Bisogna trovare il modo di affrontarli nel miglior modo possibile e in tempo, in maniera tale da poter godere di una sessualità appagante.

Leave a Reply